Manifesto degli studi aa 2017-2018 percorso

Codice corso: I piani di studio devono essere compilati secondo il seguente schema. Orbit determination. Salta al contenuto principale. Home Didattica Manifesto degli Studi - Satellites remote sensing : acquisition system and data processing methods. Design of space vehicles. Fundamentals of space systems. Dual use of space systems. Numerical modeling of space structures. Fundamentals of electronics.

manifesto degli studi aa 2017-2018 percorso

Control systems for aerospace engineering. Electrical power systems for space exploration. Electronics for space telecommunication systems. Advanced topics in aerospace engineering.

Design of electronic systems for space. Advanced control of space vehicles. Optimal control and game theory in flight mechanics. Space exploration robotic systems. Space technology. Electromagnetic compatibility in aerospace systems. Fundamentals of nuclear engineering for astronautics. Hybrid propulsion and new launch systems. Flight mechanics of lounch and reentry systems.

manifesto degli studi aa 2017-2018 percorso

Law in space activities. Life support systems for planetary exploration. Radar telemetry for astronautics. Space debris.Con questa funzione puoi costruire il tuo calendario settimanale delle lezioni, personalizzato sulla base dei corsi che intendi seguire. Attenzione: l'Orario Personalizzato non sostituisce la presentazione del piano degli studi! Dopo aver presentato piano ti raccomandiamo di utilizzare il servizio Orario delle lezioni presente nel tuo elenco dei Servizi Online.

Per creare il calendario personalizzato segui queste istruzioni: Clicca sul link "Abilita" per procedere. Per aggiungere o togliere insegnamenti dal tuo Orario Personalizzato, utilizza le iconcine che trovi in corrispondenza degli insegnamenti: aggiunta dell'insegnamento rimozione dell'insegnamento selezione della sezione del laboratorio di Architettura N.

Sono inoltre presenti questi comandi: Visualizza orario: permette di visualizzare l'orario sinottico settimanale Elimina orario: cancella le selezioni effettuate Al termine dell'inserimento, puoi stampare il calendario che hai costruito.

Manifesto Struttura Corso di Studi. Scarica il Manifesto. Consulta la bozza informativa del Regolamento. Elenco docenti. Strutture didattiche. Dati quantitativi. Cerca Docenti. Cerca Insegnamenti. Cerca insegnamenti degli Ordinamenti precedenti al D. Erogati in lingua Inglese. Gli insegnamenti possono essere scelti nell'anno di corso precedente.

Gli insegnamenti NON possono essere scelti nell'anno di corso precedente. Ordine di scelta insegnamenti in fase di composizione piano. Insegnamento completamente offerto in lingua italiana.Dipartimento di Fisica. Approvato dal Consiglio di Dipartimento del 24 maggio Gli obiettivi formativi del Corso di Laurea Magistrale in Fisica sono:. Percorso di "Theoretical and Computational Physics":.

Percorso di "Experimental Physics":. Alcune fra queste aree sono interdisciplinari e collegate ai settori affini dell'ingegneria, della biologia e della matematica. Per essere ammessi al corso di laurea magistrale in Fisica sono necessari i seguenti requisiti curriculari:. Miotello e L. I risultati del colloquio saranno comunicati allo studente prima dell'inizio delle lezioni. I corsi obbligatori per il secondo anno del percorso Experimental Physics sono elencati in tabella 1.

Ore riservate. Laboratory of Advanced Electronics. I Leonardo Ricci. Laboratory of Energy Conversion Processes. I Paolo Tosi.

Laboratory of Advanced Photonics. I Paolo Bettotti. Si noti che. In aggiunta ai corsi obbligatori, gli studenti acquisiscono almeno altri 24 crediti 4 corsi a scelta vincolata. Si raccomanda agli studenti di seguire le indicazioni sul piano di studio fornite dal gruppo di ricerca relativamente alla tematica di interesse per la tesi di laurea. I suggerimenti per i piani di studio. Gli insegnamenti a scelta vincolata offerti specificamente per la Laurea Magistrale in Fisica sono elencati nella tabella 3 s eguente.

Experimental Physics Laboratory at High School. Pasquale Onorato. Physics education: theoretical and experimental approaches. High School I. Computational methods for transport phenomena. Da definire. General Relativity and Cosmology.

Massimiliano Rinaldi. Fondamenti di meteorologia e climatologia. Lorenzo Giovannini. Fisica dell'atmosfera e del clima. Dino Zardi.Tipo di corso. Obiettivi formativi. Il corso di laurea in Scienze dei servizi giuridici si propone di far conseguire agli studenti una adeguata conoscenza dei saperi afferenti all'area giuridica, mettendoli in grado di applicare la normativa. A tal fine, il corso di laurea in Scienze dei servizi giuridici assume come punto di riferimento la formazione di figure professionali di diversa natura.

Il corso di laurea assume inoltre come punto di riferimento la formazione di figure professionali esperte in diritto del lavoro, con competenze giuridiche e qualificazione professionale finalizzata all'amministrazione e gestione del personale, alle relazioni sindacali e alla contrattazione collettiva, alla previdenza sociale e al welfare aziendale. Il Corso di laurea in Scienze dei servizi giuridici si articola in 4 curricula: A. Indirizzo Operatore giuridico d'impresa B. Indirizzo Operatore giuridico nella Pubblica Amministrazione C.

Indirizzo Operatore giuridico in risorse umane e consulenza del lavoro D. Indirizzo Operatore giuridico degli enti no profit e del terzo settore. Sbocchi professionali. Statistiche occupazionali Almalaurea.

Requisiti d'accesso. Studio all'estero. Elenco insegnamenti. Anno: 1. In caso di non raggiungimento del livello B1, gli studenti dovranno seguire i corsi di lingua Inglese organizzati dallo SLAM per acquisire le competenze necessarie. Ai fini di una preparazione coerente rispetto al percorso di operatore giuridico d'impresa sono particolarmente consigliati i seguenti insegnamenti fra quelli a scelta libera:. Ai fini di una preparazione coerente rispetto al percorso di operatore giuridico della Pubblica Amministrazione sono particolarmente consigliati i seguenti insegnamenti fra quelli a scelta libera:.

Ai fini di una preparazione coerente rispetto al percorso di operatore giuridico in risorse umane e consulenza del lavoro sono particolarmente consigliati i seguenti insegnamenti fra quelli a scelta libera:. Ai fini di una preparazione coerente rispetto al percorso di operatore giuridico degli enti no profit e del terzo settore sono particolarmente consigliati i seguenti insegnamenti fra quelli a scelta libera:.

Docenti di riferimento e contatti. Presidente del Collegio Didattico. Docenti tutor. Altre offerte. Scienze dei servizi giuridici Classe L -immatricolati dall'a.

Documenti ufficiali. Manifesto degli studi. Istituzioni di diritto romano e storia del diritto contemporaneo. Diritto costituzionale of2. Economia politica of2. Istituzioni di diritto privato of2.Per essere ammessi al Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Per essere ammesso al corso di laurea in Ingegneria Meccanica occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.

Tutti gli studenti con titolo di studio conseguito all'estero saranno sottoposti ad una specifica prova di conoscenza della lingua italiana. Il mancato superamento comporta l'attribuzione di obblighi formativi aggiuntivi. Il percorso formativo del Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica, che ha caratteristiche territoriali specifiche orientate ai contesti delle sedi di Genova e La Spezia, presenta una struttura didattica, organizzata in due curricula, coerente con le indicazioni introdotte dal DM e finalizzata sia a favorire l'inserimento dei laureati nel mondo del lavoro, sia a un loro proseguimento nelle lauree magistrali.

Il Corso infatti offre, in ambedue i curricula, percorsi orientati alla formazione di ingegneri con elevata preparazione di base, in grado di affrontare in modo sistematico problematiche di primo livello nei settori caratteristici dell'ingegneria meccanica.

Inoltre il percorso formativo di questa laurea, dando ampio spazio alle discipline di base e caratterizzanti, offre una preparazione ideale per la prosecuzione degli studi verso le Lauree Magistrali. In particolare nel primo anno di corso, gli obiettivi formativi sono orientati ad acquisire conoscenze e competenze sui metodi matematici, sulle problematiche della fisica e della chimica, sulle tecnologie informatiche, sul disegno tecnico e sui materiali.

Altri regolamenti

Nel secondo anno, oltre ad un consolidamento delle conoscenze di base, si acquisiscono, elementi fondanti scelti, con una prima differenziazione coerente con ciascun curriculum, nei settori: meccanica dei fluidi, meccanica dei solidi, tecnologia meccanica, meccanica applicata alle macchine, costruzione di macchine, macchine a fluido, sistemi energetici, fisica tecnica energetica e trasmissione del caloreimpianti meccanici, elettrotecnica e elettronica.

Nel terzo anno, lo studente approfondisce le proprie conoscenze con una parziale differenziazione fra i due curricula: a curriculum meccanica: competenze selezionate su tematiche caratterizzanti l'ingegneria meccanica, quali, gli impianti meccanici, le macchine a fluido, il disegno tecnico, la costruzione di macchine, la dinamica e il controllo dei sistemi meccanici, le misure e strumentazione, gli elementi di economia per l'ingegneria industriale.

In questi casi l'elaborato finale deve essere corredato dal titolo e da un ampio sommario in italiano. Ingegneri meccanici - 2. Profilo Generico.

Descrizione del percorso di formazione

LEZ: Possono iscriversi gli studenti che abbiano conseguito il Diploma di scuola media superiore o titolo estero equipollente. Al Corso di Laurea possono iscriversi gli studenti che abbiano conseguito un Diploma di scuola media superiore di durata quinquennale o titolo estero equipollente. Sono previste agevolazioni che tengano conto delle esigenze degli studenti con disturbi specifici di apprendimento D.

Agli studenti che avranno conseguito un punteggio insufficiente, rispetto alle soglie fissate di anno in anno e riportate nel Manifesto degli Studi, saranno assegnati Obblighi Formativi Aggiuntivi OFA. Tuttavia la mancata partecipazione alla prova non permette il caricamento del Piano degli Studi.

Tutti gli studenti con titolo di studio conseguito all'estero saranno sottoposti ad una specifica prova di conoscenza di lingua italiana. Il mancato superamento comporta l'attribuzione di obblighi formativi aggiuntivi per la lingua italiana.

Gli studenti che non avranno superato gli Obblighi Formativi Aggiuntivi entro la scadenza prevista per la presentazione del Piano degli Studi, potranno iscriversi all'anno accademico successivo, ma non potranno inserire nel Piano degli Studi insegnamenti di anni superiori al primo.

I laureati nei corsi di laurea della classe devono: - possedere una cultura sistemica di ambiente e una buona pratica del metodo scientifico per l'analisi di componenti e fattori di processi, sistemi e problemi riguardanti l'ambiente e le sue componenti, viventi e non viventi, sia allo stato naturale sia modificate dagli esseri umani; - essere in grado di utilizzare efficacemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali; - possedere adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione; - essere capaci di lavorare in gruppo, operare con definiti gradi di autonomia e inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro; - possedere gli strumenti conoscitivi di base per l'aggiornamento continuo delle proprie conoscenze.

In coerenza con gli obiettivi formativi qualificanti della Classe L, gli obiettivi specifici del corso di Laurea in Scienze Ambientali e Naturali sono quelli di fornire le basi scientifiche, metodologiche e culturali per ottenere una comprensione globale del sistema ambiente, delle sue componenti e del loro divenire storico e per poter svolgere professioni nei campi naturalistici e ambientali quali supporto alla ricerca scientifica, controllo, gestione, recupero e pianificazione dei sistemi ambientali naturali e antropizzati, divulgazione e comunicazione scientifica.

In quest'ottica gli insegnamenti opzionali sono erogati utilizzando il massimo dei CFU proposti, in modo da consentire allo studente di personalizzare la propria formazione ai fini del suo inserimento nel mondo del lavoro.

a.a. 2018-19 Percorso formativo ai fini dell'acquisizione e del riconoscimento dei 24 CFU

Le esercitazioni sono svolte dagli studenti suddivisi in piccoli gruppi sotto la guida dei docenti. La scelta della prova, che va effettuata almeno tre mesi prima dello svolgimento, deve avvenire con l'assistenza di un tutore, assegnato dal Consiglio di CdS nell'ambito dei docenti del CdS stesso, che concorda con lo studente l'argomento.

Per l'ammissione alla prova finale lo studente deve aver conseguito tutti i CFU Crediti Formativi Universitari previsti dall'ordinamento didattico, con l'esclusione di quelli acquisibili con la prova finale stessa. La laurea viene conseguita se lo studente ha ottenuto un voto di laurea non inferiore a sessantasei punti.

La scelta della prova finale deve avvenire con l'assistenza di un relatore facente parte del corpo docenti del CCS, che concorda con lo studente l'argomento.

CDL triennale in Ingegneria dei sistemi Informativi a.a. 2020-21

Titolo della prova, relatore ed eventuali relatori aggiunti, anche esterni, vanno comunicati al Coordinatore del CCS almeno un mese prima dello svolgimento della prova. Per l'ammissione alla prova finale lo studente deve aver conseguito tutti i crediti previsti dal Piano didattico ad eccezione di quelli relativi alla prova finale, che verranno conseguiti con la discussione dell'elaborato finale.

Il calendario delle prove finali per il conferimento di titoli accademici deve prevedere almeno cinque appelli, opportunamente distribuiti nell'anno accademico. I laureati in Scienze Ambientali e Naturali oltre a svolgere funzioni indipendenti da quelle previste da particolari ordini professionali, possono accedere, previo superamento di esame di stato DPR 5 giugnon. Principali competenze del laureato in Scienze ambientali e naturali previste nell'ambito sia di un lavoro di gruppo, sia di lavoro in autonomia: - individuazione e valutazione dell'importanza dei beni naturali e ambientali sul territorio.

Tali competenze si esplicano normalmente in gruppi interdisciplinari, in stretta collaborazione con altri professionisti dotati di competenze complementari. Tecnici del controllo ambientale - 3. Requisiti per la partecipazione alla Campagna naturalistica : 60 CFU acquisiti, superamento esami di Principi di Geomorfologia e di Zoologia evolutiva, frequenza agli insegnamenti di Geobotanica con elementi di Botanica applicata, Geologia e Paleontologia, Zoologia applicata.

Requisiti per la partecipazione alla Campagna ambientale : 60 CFU acquisiti, superamento esami di Ecologia, Principi di Geomorfologia e Biologia generale. Le lezioni del secondo semestre avranno inizio a partire dal 17 Febbraio e avranno termine entro il 12 Giugno Il laureato in Scienze Ambientali e Naturali ha buona preparazione nel campo della botanica, della zoologia, delle scienze della Terra, dell'ecologia.

manifesto degli studi aa 2017-2018 percorso

Funzione in un contesto di lavoro I laureati in Scienze Ambientali e Naturali oltre a svolgere funzioni indipendenti da quelle previste da particolari ordini professionali, possono accedere, previo superamento di esame di stato DPR 5 giugnon. Competenze associate alla funzione Principali competenze del laureato in Scienze ambientali e naturali previste nell'ambito sia di un lavoro di gruppo, sia di lavoro in autonomia: - individuazione e valutazione dell'importanza dei beni naturali e ambientali sul territorio.Possono iscriversi al Corso i laureati nella Classe L36 o nelle classi corrispondenti dei previgenti ordinamenti.

Gli ulteriori 10 crediti potranno essere conseguiti in ciascuno dei settori s. Tutti gli studenti con titolo di studio conseguito all'estero saranno sottoposti a una specifica prova di conoscenza della lingua italiana.

Possono iscriversi al Corso i laureati nella Classe L o nella corrispondente Classe 15 del previgente ordinamento. Nella sezione di Aulaweb dedicata alle Carriere Ponte sono predisposte le indicazioni relative alla bibliografia di riferimento per sostenere il test, i nominativi dei docenti tutor e, con congruo anticipo, il calendario del test.

Le date delle sessioni di colloquio saranno pubblicate sul sito web del Dipartimento di Scienze Politiche e sul sito del Corso di studio. Il Corso di laurea magistrale in Scienze Internazionali e della Cooperazione ha un carattere marcatamente interdisciplinare e nei suoi tre diversi percorsi formativiintende fornire, conoscenze avanzate e dal marcato carattere specialistico e professionalizzante, nei settori giuridico, economico, politologico, sociale, storico, geografico, antropologico e linguistico.

L'elaborato viene discusso dinanzi ad apposita commissione. La laurea magistrale in Scienze internazionali e della Cooperazione si consegue previo superamento della prova finale, che consiste nella presentazione e discussione davanti ad apposita commissione composta di almeno cinque docenti di una tesi elaborata sotto la guida di un relatore, docente del corso. Per essere ammesso alla prova finale lo studente deve avere conseguito almeno crediti.

Specialisti della gestione nella Pubblica Amministrazione - 2. Funzione in un contesto di lavoro - Raccolta, elaborazione ed analisi di dati ed informazioni per la gestione di situazioni e sistemi complessi in ambito internazionale e nel campo della cooperazione; - gestione di strumenti e metodologie nei vari settori di interrelazione tra organizzazioni politiche, istituzioni pubbliche ed enti economici internazionali, specie alla scala europea e nel campo della cooperazione internazionale; - compiti di carattere dirigenziale, organizzativo e di pianificazione in enti pubblici e privati ed in ONG o in altre organizzazioni a fini non lucrativi, operanti su scala internazionale specie europeanazionale e locale.

LEZ: ALT: LEZ: 6. LAB: LEZ: 8.


Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *